Questa sezione è dedicata agli autori più affermati tra quelli vincitori e menzionati in queste edizioni nelle varie sezioni, che hanno pubblicato o prodotto le opere vincicitri, partecipato a festival e rassegne, ricevuto altri premi prestigiosi grazie anche a InediTO.

 

I poeti Ivan Fedeli (vincitore nel 2003, ha pubblicato Dialoghi a distanza nel volume "Sette poeti del Premio Montale" con Crocetti, Inventario della specie opaca con LietoColle, A margine con Giuliano Ladolfi Editore, vincitore del premio speciale "Poesia Dialettale" al Concorso nazionale di poesia e narrativa "Guido Gozzano" 2019 e nel 2021 del Concorso Internazionale di Poesia Parasio-Città Di Imperia); Daniela Raimondi (secondo premio nel 2006, ha vinto nel 2004 il Premio Montale e successivamente numerosi premi nazionali e internazionali, pubblicando le sue sillogi con Raffaelli Editore, Puntoacapo, Aragno. Suoi racconti sono presenti in antologie edite da Marcos y Marcos, Baldini, Castoldi e Dalai. Nel 2020 è uscito il suo primo romanzo La casa sull'argine con Nord e vince il secondo premio della sezione silloge inedita del Concorso Guido Gozzano – Premio Augusto Monti); Paolo Valentino (vincitore nel 2008, ha pubblicato Ritratto di famiglia con errore con SEM, 100 fiabe per bambini avventurosi con De Agostini, Il metodo Catfulness. La felicità insegnata da un gatto e Lezioni di dogfulness. La gioia di vivere insegnata da un cane con Mondadori); Antonella Sbuelz (vincitrice nel 2010 con la raccolta Transitoria, primo posto nel 2014 della sezione edita del Premio Nazionale di Poesia "Alda Merini" di Brunate, Como, nel 2016 del Premio Alpi Apuane, e nel 2017 secondo posto nella sezione inediti del Premio "Alda Merini" di Brunate. Nel 2022 vince la prima edizione del Premio Campiello Junior con il romanzo Questa notte non torno e nel 2023 esce il romanzo Il mio nome è A(n)sia pubblicati entrambi con con Feltrinelli); Anna Elisa De Gregorio (vincitrice nel 2011 con la silloge Dopo tanto esilio pubblicata da Raffaelli Editore, grazie a cui è stata finalista nel 2013 al Premio Gradiva New York e ha vinto nel 2014 il premio Borgo di Alberona); Giuseppe Nibali (menzionato nel 2013 con la raccolta Come Dio, su tre croci edita lo stesso anno con Affinità Elettive, nel 2021 pubblica la seconda dal titolo Scurau con Arcipelago Itaca e nel 2022 il suo primo romanzo Animale con la casa editrice Italo Svevo); Maurizio Mattiuzza (vincitore nel 2014 con la raccolta La donna del chiosco sul Po pubblicata da La Vita Fellice, grazie a cui è stato finalista nel 2015 al Concorso Guido Gozzano, nella terzina finalista del premio Mario Soldati e ha vinto ne 2016 il Premio Nazionale di Poesia Carlo Levi di Eboli. Nel 2009 ha vinto il premio nazionale di poesia Laurentum, nel 2017 la sezione inediti del Premio Nazionale di Poesia Alda Merini di Brunate (CO) e nel 2020 ha pubblicato il suo primo romanzo La Malaluna con Solferino Editore, con cui ha vinto il Premio Giacomo Matteotti 2021); Carola D'Andrea (vincitrice nel 2015 con la silloge A est dei miei maremoti pubblicata da CartaCanta, grazie a cui ha vinto nel 2017 la sezione poesia edita del Premio Nazionale di Poesia e Narrativa "Alda Merini" di Imola, BO); Francesca Mazzotta (vincitrice nel 2016 con la raccolta Reduci o redenti edita da CartaCanta, pubblica nel 2021 la raccolta Gli eroi sono partiti con Passigli Poesia); Thomas Tsalapatis (vincitore nel 2018 con la sezione Circostanze contenuta nella raccolta di poesie e racconti L’alba è un massacro signor Krak che è stata tradotta in italiano da Viviana Sebastio e pubblicata dall'Editore XY.it, con cui ha vinto nel 2011 il Premio Nazionale per la Letteratura greca come scrittore esordiente); Giovanni Nuti (menzionato nel 2018, musicista e scrittore, fratello di Francesco Nuti, con il quale ha firmato tutte le colonne sonore dei suoi film, vincitore nel 1986 del "Ciak d'Oro" per la migliore canzone originale del film Tutta colpa del paradiso e nel 1987 del "Nastro d'Argento" per la migliore musica originale del film Stregati. Nel 2007 la sua ricerca musicale approda alla poesia e nel 2015 debutta nella narrativa come autore del romanzo Anima scalza); Lella De Marchi (vincitrice nel 2019 con la silloge Ipotesi per una bambina cyborg pubblicata da Transeuropa Edizioni, si aggiudica nel 2023 il primo premio della sezione Poesia Orale del premio Bologna in Lettere), Alfredo Rienzi (vincitore nel 2020 con la raccolta Sull’improvviso pubblicata da Arcipelago Itaca, grazie a cui si aggiudica lo stesso anno il Concorso Guido Gozzano con la poesia La fotografia di una rondine contenuta nella silloge, il Concorso Internazionale di Poesia Parasio-Citta' Di Imperia e nel 2022 il Premio "Alda Merini" di Imola); Eleonora Rimolo (secondo premio nel 2021 con la silloge Prossimo e remoto pubblicata da Italic Pequod, ha vinto con le sue passate raccolte il Premio Giovani Europa in Versi, Premio Pascoli “L’ora di Barga”, Premio Civetta di Minerva, Premio Achille Marazza, Premio “I poeti di vent’anni. Premio Pordenonelegge Poesia”, Premio Minturnae. È direttore per la sezione online della rivista «Atelier»).

Gli scrittori Sacha Naspini (secondo premio nel 2005 nella sezione Testo Canzone, ha pubblicato i romanzi I Cariolanti e Le nostre assenze con Elliot, Il gran diavolo con Rizzoli, Le Case del malcontento con E/O, grazie a cui ha vinto nel 2019 il Premio Letterario Città di Lugnano, il Premio Letterario “Caffè Corretto – Città di Cave” e il Premio Letterario Città di Rieti, Ossigeno con cui ha vinto il premio Pinocchio Sherlock, Nives, La voce di Robert Wright con E/O, tradotti in vari Paesi. Collabora come editor e art director con diverse realtà editoriali, e scrive per il cinema); Maricla Di Dio Morgano (vincitrice nel 2007 con il romanzo L’isola, primo posto nel 2017 nella sezione narrativa edita del Premio Nazionale di Poesia e Narrativa "Alda Merini" di Massa Lombarda, RA); Carlo F. De Filippis (menzionato nel 2010 con il romanzo Il dono pubblicato nel 2019 con DeA Planeta Libri, ha pubblicato il noir poliziesco Le molliche del commissario con Giunti, il secondo episodio Il paradosso di Napoleone. Un'indagine del commissario Vivacqua e il terzo episodio Uccidete il Camaleonte. Una nuova indagine del commissario Vivacqua con Mondadori); Nicola Viceconti (vincitore nel 2012 con il romanzo Nora Lopez. Detenuta N84, primo posto nel 2014 del Trofeo Penna d’Autore, nel 2015 del Concorso Nazionale di Poesia “Città di San Giorgio a Cremano”, nel 2017 del Premio letterario "Città Cava de Tirreni" e premio speciale giuria Premio internazionale di Poesia “Città di Latina”); Antonio Gentile (vincitore nel 2013 con il romanzo I cavalli delle giostre pubblicato da Anordest nel 2014 e ripubblicato nel 2017 da ICE, Il Camaleonte Edizioni, che si è aggiudicato nel 2014 il Premio Carver. Nel 2021 pubblica La terra degli uomini integri con La Corte Editore, vincitore del Premio Internazionale di Letteratura Città di Como 2021 come romanzo storico); Nicola Nucci (finalista nel 2013 nella sezione Testo Canzone, ha pubblicato nel 2019 il romanzo Trovami un modo semplice per uscirne con Dalia Edizioni, finalista al Premio Italo Calvino, terzo posto al Nabokov, miglior autore esordiente e miglior romanzo in assoluto al Premio Twitter Letterario vinto da Sandro Veronesi); Eva Taylor (vincitrice nel 2014 con il romanzo Carta da zucchero, primo posto nel 2015 al Premio Internazionale Merano-Europa e nel 2020 al PontedilegnoPoesia con la raccolta Lezioni di casa); Dario Neron (vincitore nel 2016 con il romanzo Doctor Reset pubblicato nel 2017 da ICE, Il Camaleonte Edizioni, grazie a cui nel 2018 si classifica terzo nella sezione narrativa edita del Premio Nazionale di Poesia e Narrativa "Alda Merini" di Imola, BO, e vince la sezione narrativa del Premio Carver 2018. Nel 2020 ha pubblicato il romanzo Franco Toro con Castelvecchi, terzo classificato al Premio Nabokov); Stefania Portaccio (vincitrice nel 2017 con il racconto Dortmund, pubblicato nel 2018 in versione eBook da ICE, Il Camaleonte Edizioni, e inserito nel 2020 nella raccolta La società del coraggio pubblicata da Manni Editori); Peppe Millanta (menzionato nel 2017 con il racconto Rukelie che si è aggiudicato il Premio Nazionale di Poesia e Narrativa "Alda Merini" di Imola, vincitore nel 2018 dello stesso premio con il romanzo Vinpeel degli orizzonti pubblicato da Neo Edizioni, del Premio John Fante, e tra i cinque finalisti del Premio Carver); Licia Pizzi (secondo premio nel 2018 con il romanzo Piena di grazia pubblicato da Ad est dell'Equatore e selezionato tra i cinquantasette libri del Premio Strega 2019, finalista con il romanzo inedito Carbone al Premio Neri Pozza 2019).

La saggista Primavera Fisogni (primo premio nel 2019 con il saggio Nel segno del pensiero. Come pensavano gli antichi egiziani. Un’indagine filosofica pubblicato da Santelli Editore, ha firmato nel 2006 la voce Terrorismo. Implicazioni filosofiche e antropologiche della Nuova Enciclopedia Filosofica Bompiani, vincitrice nel 2017 del Premio Nabokov per la saggistica con Cartoline dall’inferno. Fenomenologia del male nello Stato Islamico, secondo premio Città di Castello per la saggistica inedita nel 2018 con il saggio La profondità del bene, indagine sul pensiero di Etty Hillesum. È in pubblicazione una ricerca sulle metamorfosi e i cambiamenti di processo per la rivista filosofica Atque pubblicata da Moretti&Vitali); Marco Bonini (secondo premio nel 2020 con il saggio L'arte dell'esperienza pubblicato da La Nave di Teseo, attore, produttore, scrittore, sceneggiatore, montatore, nei suoi 28 anni di carriera ha recitato in Smetto quando voglio, Ad Honorem, L'anno mille e Sotto il sole della Toscana). 

I drammaturghi William Lyons di Rathmines, Dublin (vincitore nel 2015 con il copione L’edera e l’abete dedicato al rapporto tra Hannah Arendt e Martin Heidegger, professore presso la School of Mental and Moral Science, Trinity College Dublin e vincitore nel 2006 dell'Eamon Keane Full Length Play award); Alessandro Izzi (menzionato nel 2016 con Scacco al nero e vincitore nel 2018 con “Le strategie dell’oblio. Percorsi e ricorsi nel cinema italiano sulla Shoah dal 1945 al 2016” della sezione saggistica del Premio Carver); Simone Carella (vincitore nel 2017 con Artemy andato in scena lo stesso anno in forma di reading al Teatro India di Roma in occasione della rassegna "Garofano Verde", nel 2018 al Festival delle Colline di Torino e al Teatro Filodrammatici di Milano per “Lecite Visioni” rassegna di teatro omosessuale); Fabio Marchisio (secondo premio nel 2017 con Entusiasmozero andato in scena lo stesso anno come primo studio al Cubo Teatro di Torino, nel 2018 a San Pietro in Vincoli Zona Teatro e al Teatro della Cooperativa di Milano, vincitore nel 2019 con il testo The day before dell'Earthink Festival); Giampaolo Spinato (vincitore nel 2018 con Amici e nemici adattamento del romanzo omonimo pubblicato da Fazi Editore nel 2004, ha pubblicato con Einaudi, Mondadori, Baldini Castoldi Dalai, finalista nel 1996 al Premio Bergamo, Premio Selezione Campiello e finalista al Premio Alassio “Un Autore per l’Europa” nel 1999, segnalato al Premio Riccione 2001 con B., è coautore di Fuck m(en). Studi sull’evoluzione del genere maschile, miglior monologo Premio Giovani Realtà del Teatro 2013); Marco Morana (vincitore nel 2019 con Stormi messo in scena attraverso una lettura nel 2020 all'Evergeen Fest di Torino in collaborazione con Tedacà e il Festival delle Colline Torinesi, selezionato da Network Drammaturgia Nuova, segnalato al Premio Hystrio-Scritture di Scena e da Eurodram nel 2020); Fabio Pisano (secondo premio nel 2019 con Hospes, - ĭtis, vincitore del Premio Hystrio 2019, messo in scena attraverso una lettura al Romaeuropa Festival 2020 da Situazione Drammatica); Renato Gabrielli (primo premio nel 2020 con Procedura messo in scena attraverso una lettura nel 2021 in occasione delle rassegne "L'Alba dentro l'imbrunire" a San Pietro in Vincoli Zona Teatro di Torino e "Teatro Aperto" al Centro Teatrale Bresciano diretta da Elisabetta Pozzi, drammaturgo e sceneggiatore, insegna alla “Paolo Grassi” e alla Scuola di Cinema “Luchino Visconti” di Milano, nel 2008 ha vinto il Premio Hystrio per la drammaturgia. Molti i suoi lavori teatrali rappresentati).

Le sceneggiatrici Alma Carrano (vincitrice nel 2018 con Il Francese, terzo premio nel 2017 al Concorso Festival Rive Gauche di Firenze e nel 2019 menzione speciale al Festival Inventa un Film Lenola 2019, adattato in sceneggiatura per cortometraggio intitolata Pierre & Maria con il regista Will Geiger e in collaborazione con Indyca, nominata nel 2020 best short screenplay al Rome Independent Prisma Awards e selezionata al Venice Shorts Film Festival di Venice, California, semifinalista nel 2021 al Chicago Indie Film Awards); Maddalena Licciardi (vincitrice nel 2019 con il corto Birdwatching, prodotto nel 2023 da Indyca Film, ha vinto il Premio Vincenzoni 2018 per soggettisti cinematografici under 35)

I cantautori Zibba (vincitore nel 2010, si è aggiudicato nel 2014 il Premio della critica "Mia Martini" e del Premio della Sala stampa radio-tv "Lucio Dalla" al Festival di Sanremo. Nel 2022 pubblica con Bompiani Il figlio del Re. Storia e storie di Raoul Casadei scritto a quattro mani con Mirko Casadei); Chiara Canzian figlia di Red Canzian dei Pooh (vincitrice nel 2011 e lo stesso anno del Premio Lunezia); Daniele Ronda (vincitore nel 2013, e lo stesso anno primo classificato nella sezione “Nuove Proposte” del Premio Lunezia, e nel 2017 di Area Sanremo); Chiara Ragnini (vincitrice nel 2014 e lo stesso anno del Premio Lunezia per Autori di Testo, nel 2011 si è aggiudicata il Premio Donida), Andrea Maestrelli (vincitore nel 2016, primo classificata nella sezione “Nuove Proposte” Premio Lunezia 2014 e nel 2017 di Area Sanremo); Roberta Giallo (vincitrice nel 2017, premio "Un Certain Regard" a Musicultura 2013, e nel 2017 del Premio Bindi, del Premio dei Premi del M.E.I. di Faenza e degli All Music Italia Awards con l’album L’Oscurità di Guillaume); Giulia Pratelli (vincitrice nel 2018, prima classificata lo stesso anno nella sezione “Miglior Testo” del Premio Lauzi e terza classificata nella sezione “Nuove Proposte” del Premio Lunezia); Margherita Zanin (secondo premio nel 2019, prima classificata lo stesso anno al contest “1M Next” del Concerto del Primo Maggio a Roma e premio speciale “Indie Music Like” al M.E.I.); Cane sulla Luna (alias Nicola Pressi, vincitore nel 2019, primo premio nel 2021 con il testo La voce del padre del Premio Giorgio Gaber - Lexenia); Lisbona (alias Luca Fratto, vincitore nel 2020 con Non è importante, nel 2017 è stato finalista al Premio Lunezia e nello stesso anno selezionato per le audizioni di Sanremo Giovani 2018. Lo stesso anno vince il Premio Bindi, compone e firma le musiche di Attraverso un Girone film di Riccardo Bianco che ha vinto la candidatura finale al DIG awards. Nel 2019 apre il Revelation Tour di Mika al PalaAlpitour di Torino); Paolantonio (vincitore nel 2022 con il brano I Pupazzi del calcetto, si aggiudica nel 2015 il Lennon Festival con Lampedusa, è finalista nel 2018 del Premio Bindi e uno dei vincitori nel 2019 Musicultura).

 

 

Anteprima del romanzo "Figlia di frontiera" il 19 maggio al Salone del Libro

Copertina Farina interaVenerdì 19 Maggio ore 19:30 alla Sala Arancio del Salone del Libro si terrà la presentazione in anteprima del romanzo Figlia di frontiera di Virginia Farina (vincitrice nel 2021 del premio speciale “Routes Méditerranée” nell’ambito del concorso letterario), ambientato in un piccolo paese tra l’Italia e la Francia protagonista del disperato percorso che alcuni migranti tentano per passare il confine. Parteciperanno all’incontro Valerio Vigliaturo, direttore del premio, Efrem Bovo (UJCE), don Luigi Chiampo (Rifugio Migranti “Fraternità Massi” Oulx), e Ignazio Pappalardo di Edizioni Ensemble che pubblicherà l’opera grazie anche al contributo del premio.  

Pubblicato il romanzo "Nel segreto dei nomi" di Maria Teresa Ciammaruconi

Copertina Ciammaruconi intera"È l’inizio del Novecento in un paese della Calabria ionica. La Grande Guerra sullo sfondo. L’emigrazione irrompe nelle famiglie, apre nuovi orizzonti e nuove ferite. Nella casa del Maestro si celebra la tranquillità della piccola borghesia di provincia fiduciosa nelle possibilità del Nuovo Stato. Fino a che Giovanna, moglie ineccepibile, abbandona il marito". È stata pubblicata l'opera Nel segreto dei nomi di Maria Teresa Ciammaruconi (vincitrice nel 2020 del primo premio nella sezione Narrativa-Romanzo), grazie anche al contributo del premio con la casa editrice Ad Est dell'Equatore, disponibile nelle librerie, nei principali book store online (Ibs, Rizzoli Libri, Hoepli, Mondadori, La Feltrinelli, Amazon, etc...) e dalla pagina dedicata all'autore: maria-teresa-ciammaruconi/opere

La Nave di Teseo pubblica il saggio "L'arte dell'esperienza” dell'attore Marco Bonini

Copertina Bonini interaIl nostro concorso si distingue per i contributi alla pubblicazione, promozione, produzione delle opere vincitrici, sostenendo attraverso il montepremi e accompagnando verso il mondo dell'editoria e dello spettacolo gli autori premiati non abbandonandoli al loro destino. Dopo aver pubblicato in tutti questi anni saggi, romanzi, raccolte poetiche con diverse case editrici qualificate, siamo felici di essere giunti alla collaborazione con La Nave di Teseo (fondatta da Elisabetta Sgarbi e Umberto Eco) che ha accolto con entusiasmo di dare alle stampe il saggio L'arte dell'esperienza dell'attore Marco Bonini (secondo premio nel 2020). Un saggio che riflette sulla funzione pubblica del lavoro dell’attore, ossia la rappresentazione dell'esperienza umana.

Leggi tutto

Contattaci

Cell: +39 3336063633
Email: info@premioinedito.it